domenica 13 gennaio 2008

La Bellezza Impura

Camera degli Sposi nel castello di Mantova - Andrea Mantegna



E' il titolo del bellissimo libro di Antonio Pinelli che sto leggendo per il mio esame sul rapporto stretto e frequente che viene ad instaurarsi tra arte e politica. Mi hanno colpito due passaggi che forse estrapolati dalle lunghe e dettagliate spiegazioni rischiano di sembrare di difficile comprensione ma...non è detto...! E poi si può sembre leggere il libro che è davvero bello e scorrevole! :-)



"L'arte è come una bella donna così poco avara di sè da concedersi facilmente a chi la corteggia...." ma "a lungo andare finisce per prevalere, sconfiggendo, con la forza duratura delle sue armi, anche quei moventi politici che le hanno consentito di realizzarsi."




Come a dire, l'arte ha sempre qualcosa in più da raccontarci di quello che pensiamo noi, e in qualunque luogo e momento storico, può arrichirci ancora una volta.



1 commento:

Vale ha detto...

Vale penso che il tuo blog lo prenderò come punto di riferimento per la comprensione dell'arte...a proprosito di questo oggi ho ritrovato a casa un libro interessante di Umberto Eco la storia della bellezza...
E domani la brigata và all'auditorium a studiare

Un bacio valerio (brigata)